Racconto di Natale

Ma non amaro, come il racconto di mr. Scrooge.
Un Natale allegro, speciale, e unico, il MIO Natale :o)
Si arriva sempre, tragicamente, disorganizzatissime e affannate al 24.
Anzi, quest'anno al 23..... quando partendo nel tardo pomeriggio causa parrucchiera ho guidato 300 km sotto il diluvio universale, la Polo caricata come solo un'affermata emigrante sa fare :o))) il pesce rosso (e NON sto scherzando) ricordato solamente quando avevamo già chiuso la porta.....ma ce l'abbiamo fatta :o)
...siamo (letteralmente) sbarcati a Genova, tutta la tribù+cane+"n"valigie-sacchetti-pacchetti-cibo avanzato etc etc quasi alle 22.
E cosa mi aspettava?
Christmas carols?
Camino fumante?
Profumo di zenzero e cannella???
No.. roba da dilettanti, da film americani..mi aspettavano...l'albero da fare..il presepe da montare..gli addobbi da sistemare..e una mamma ( la mia) che garrula mi diceva "hai visto??? ANCHE QUEST'ANNO  ho aspettato TE per farli :o)"
OK.
Action Woman ce la può fare ANCHE QUEST'ANNO, appunto.
Primo problema risolto..il presepe antigravitazionale, più in alto che si può...perchè Gabry nanetto di due anni e mezzo, mette a dormire le pecore nei posti più disparati, separa Madonna e S.Giuseppe, fa tracimare l'acqua dal pozzo e gira con le palline dell'albero caricate su un carretto che IO, incauta, gli ho regalato.
E pare che a casa sua il Bambinello per lo stress sia nato prematuro.
Dove lo metto il presepe ALLORA ?
Ma sul camino!
....non lo abbiamo ancora acceso per il terrore che la carta con le scintille prenda fuoco :o(

L'albero...è un albero nornale invece.
Non lo degno neppure di una foto ( è che le foto con le lucine mi vengono ancora da schifo..)
Poi...e siamo ancora al 24...ci sono gli ultimi regali di mia sorella da comprare...e vedi un po'..."ho aspettato TE per comprarli perchè diluvia, ho una spalla bloccata, mi serve che mi accompagni in macchina...tanto COS'HAI DA FARE???!"
Via, Genova sotto il diluvio il 24 dicembre ve la raccomando TUTTA.
Nel frattempo a casa , gradi 2, ci smontano 11 finestre per sostituire le guarnizioni e farci passare un Natale senza il pile sulle gambe.....ok le smontano una alla volta ma la casa si riduce alla steppa siberiana fino al tardo pomeriggio.
MA NOI RINGRAZIAMO IL SIG. FILIPPO PERCHE' ORA NON FA PIU' FREDDO :o)))))))))))))))))))
Sopravviviamo, arriviamo quasi a sera ...e mio cognato sperimenta il cappon magro.
Per carità...io do una mano solo di concetto :o)..ma la cucina rasenta un campo di battaglia, fa un freddo cane ma lui per lo stress è sudatissimo.................... risultato splendido, cognato esaurito ma felice :o)
Messa di mezzanottte..teniamo botta dopo questa giornata solo io, mio nipote Giovanni e la Mimi.
Risultato: Mimi dorme ( a messa) dalla canzone di ingresso fino al brindisi col panettone ( guarda che domani a Messa non torno..IO L'HO PRESA STANOTTE!!) , io contagiata da lei,  lanciando sguardi in tralice per imbonire la gente schifata intorno.. sbadiglio in continuazione, e meno male che sono nelle retrovie, Giovanni si allontana disgustato :o(
Lui qui ci vive e non sopporta di fare brutte figure coi parenti di Bologna ;o)
Tornata a casa mi addormento in due minuti netti...dopo aver fasciato ANCORA regali ( perchè Mommi, CI PENSI TU ANCHE QUEST'ANNO, VERO??????)
Il 25 si apre però a sorrisi...Babbo Natale è stato generoso...tutti siamo siceramente allegri, felici di essere ancora qui, insieme, la nostra tavola brilla di luci tremule


I bicchieri della nonna fanno bella mostra sul tavolo, come i piatti della bis-nonna..tutto ci accompagna nelle tradizioni..

Le foto di rito non possono mancare, avrò da lavorare quando torno a casa!!!

Sono QUESTI sorrisi che scaldano il mio Natale, i sorrisi "fatti con gli occhi" come li chiama mio figlio....

E queste sono le uniche persone con cui posso pensare e volere passare il mio Natale :o)

Ma andiamo a tavola valà.....il cappon magro di Roberto si merita applausi a scena aperta, è di una delicatezza unica, e in onore suo assaggio la prima ostrica della mia vita ;o)


La giornata passa veloce, forse troppo...verso sera ci raggiunge l'altro pezzo di famiglia..famiglia bis come l'ha chiamata mia figlia ;o)...

E le risate sono tante....

I sorrisi anche...

E pure i segnaposto sono arrivati miracolosamente integri da Bologna!!!

...Peccato che la Cri si sia mangiato uno dei micropanini entusiasta e stesse addentando anche  il secondo...ERANO LE BASI DEI SEGNAPOSTOOOOOOOOOO !!!
"la riccheza di una persona sta in quello che sa dare...se doniamo il nostro amore, avremo il tesoro più grande..nulla vale di più"
Grazie Fiore per questo sms bellissimo :o) e ancora auguri a tutte voi, navigatrici del mio blog :o)

4 commenti:



marina ha detto...

mommi sei unicaaaaaaaaaaa...
la cosa più bella è che il tuo sorriso non solo non ti ha mai abbandonato ma è riuscito ad essere assolutamente contagioso!
un bacione

Silva ha detto...

Sei una grande cara mia, affronti tutto con stile...lo stile Mommi!
Baci
Silva

annaelle ha detto...

Mommi non ho parole... in confronto al tuo, quello di Fuga dal Natale è un Natale in panciolle! Comunque bellissime parole: anche a me piacciono i sorrisi con gli occhi!

Anonimo ha detto...

Sbadabammmmmmmmmmmm
mi hai fatto morir dal ridere !!!!

e BELLISSIMISSIMI TUTTI SORRIDENTI IN FOTO !!!!

Ila